Ecco i vincitori della seconda edizione del concoso creativo Accendi la Resistenza

Premio TEA, per la miglior sceneggiatura teatrale, assegnato a Paura: impossibile da inventare di Marta Di Giulio L’idea di “accendere la Resistenza” con un linguaggio insolito – il teatro di figura – è un’innovazione e una sfida. I racconti della staffetta partigiana Lidia Menapace, inseriti all’interno della narrazione, sono efficaci e l’opera è vivace, ricercata, ben presentata e connessa alla contemporaneità nell’uso dei linguaggi multimediali, pur restando fermamente ancorata alle fonti. Il progetto narrativo è originale perché unisce uno schema consolidato – la biografia della protagonista – con una chiave di lettura di stringente attualità e di valore ermeneutico rispetto al passato: la paura.

Premio GULP, per la miglior graphic novel, assegnato a Chiama ancora di Corrado Bianchetti Una storia dal respiro internazionale, con diverse ambientazioni e un impianto grafico che potenzia le capacità evocative delle atmosfere, ricostruite anche grazie a una rilettura di scene cinematografiche. L’autore fa suo l’intreccio tra ricerca storica e narrazione con questo drammatico racconto d’avventura che appassione il lettore e, portandolo a immedesimarsi, lo riporta alla radicalità delle scelte in tempo di guerra.

Premio GULP, per la miglior graphic novel, assegnato a Inchiostro. Storie di confine di Lucia Fiorani e Daniele Valentino Raccontare significa scegliere una prospettiva, e Inchiostro trova un luogo narrativo appassionante, orchestrando un racconto corale con al centro il potere della parola scritta. A completare l'opera, raffinata e tecnicamente ineccepibile, c'è una ricerca molto approfondita sugli eventi che hanno riguardato Trieste e i conflitti politici-nazionali prima e dopo l'8 settembre, la cui solida documentazione è stata in parte allegata, a dimostrazione dell’accuratezza del lavoro svolto. Una storia di piccoli e grandi gesti di Resistenza, che con un tratto delicato ci riporta ai valori universali della lotta ai fascismi in tutta Europa.

Premio MP3, per la miglior canzone, assegnato a Le Querce di Monte Sole di Francesco Brianzi e Alessandro Colpani Tratta da una poesia di Luciano Gherardi, Le querce di Monte Sole è una canzone commovente e di pregevole fattura: arrangiata, suonata, cantata e registrata in modo altamente professionale. Armonia, melodia e ritmo richiamano gli stilemi della musica popolare riletta secondo la miglior tradizione cantautorale italiana. Il testo affronta il tema di una delle più cruente stragi nazifasciste avvenute in Italia durante la seconda guerra mondiale con profondo pathos, ma con toni privi di eccessi retorici.

Premio GIOVANI (gulp – graphic novel), assegnato a Senza titolo di Arianna Testa L'autrice si mette in gioco in prima persona, dialogando direttamente col suo personaggio e rileggendo in chiave moderna i dilemmi etici della Resistenza circa la violenza, la sua necessità e le sue conseguenze. Attraverso un lavoro metanarrativo, l’autrice affronta la responsabilità del ricordo. Il suo tratto morbido mette in luce l'irreversibilità delle scelte in tempo di guerra e la responsabilità insita nel loro racconto: siamo tutti coinvolti come parte attiva della nostra memoria storica.

Premio GIOVANI (tea – sceneggiatura teatrale), assegnato a Radio Londra di Chiara Platania Attraverso la ricerca storica e l'uso di documenti originali, l'autrice mette in scena una vicenda surreale che spazia nel tempo. I giovani protagonisti si trovano a scoprire, e infine quasi a interpretare essi stessi, la storia che si dipana intorno all'ascolto clandestino di “Radio Londra”. L'autrice riesce a costruire un testo compatto che fa dialogare, nella messa in scena, passato e presente, permettendo ai valori della Resistenza di rinnovarsi fino ai giorni nostri.

ACCENDI LA RESISTENZA

"Accendi la Resistenza" è un concorso creativo per gli under 35. Il tema del concorso è la narrazione della Resistenza e la divulgazione dei valori emersi nel corso dell’opposizione e della lotta al fascismo in Italia e in Europa attraverso l’uso di linguaggi artistici.

Destinatari del concorso sono i giovani under 35 di tutta Italia, ai quali verranno destinati quattro premi da 1.000 euro per le seguenti categorie: serie web; progetto di graphic novel; canzone; sceneggiatura teatrale. Due premi speciali da 500 euro saranno dedicati a giovani (under 21) e giovanissimi (under 16).

La novitá di questa seconda edizione è la possibilitá di iscriversi gratuitamente ai seminari organizzati dalla scuola Holden. I seminari si terranno il 24 e il 25 febbraio e saranno l'occasione per formarsi e confrontarsi sui linguaggi con artisti di fama nazionale.

Scadenza 31 dicembre 2016 - Consegna opere 25 aprile 2017