Bando

Destinatari del concorso

under 35

Opere ammesse al concorso

opere inedite

Scadenza iscrizioni (libere e gratuite)

31 dicembre 2016

Consegna opere

25 aprile 2017

Premiazioni

2 giugno 2017

Premi


Resistenza.web

premio per serie web - 1.000 euro

Resistenza.gulp

premio per progetto di graphic novel - 1.000 euro

Resistenza.mp3

premio per canzone - 1.000 euro

Resistenza.tea

premio per sceneggiature teatrali - 1.000 euro

Premio giovani

premio riservato agli under 21 - 500 euro

Premio giovanissimi

premio riservato agli under 16 - 500 euro

Comitato organizzativo

Giovanni De Luna, Barbara Berruti, Chiara Colombini, Carlo Greppi, Enrico Manera, Flavio Febbraro, Eric Gobetti.

In collaborazione con

Scuola Holden, Giangiacomo Feltrinelli Editore, Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci.

Dopo il successo della I edizione (2015/2016), l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” (Istoreto) propone una seconda edizione del concorso creativo Accendi la Resistenza, rivolto ai giovani under 35.



Il tema del concorso è la narrazione della Resistenza nella sua accezione più ampia e nelle sue più varie manifestazioni. Il comitato promotore invita i partecipanti a proporre un percorso artistico che restituisca i valori più alti emersi nel corso dell’opposizione e della lotta al fascismo, inteso come fenomeno storico che a livello internazionale emerge con forza negli anni Venti e che raggiunge il suo apice nel corso della seconda guerra mondiale.
In questa prospettiva si invitano caldamente a partecipare anche i nuovi cittadini e le seconde generazioni (i figli di genitori provenienti dall’estero), per potersi confrontare con il patto di memoria che alimenta la nostra Costituzione.



Destinatari del progetto sono i giovani nati dopo il 25 aprile 1982.



Il concorso creativo ha come obiettivo la conoscenza storica e il riconoscimento dei valori emersi durante la Resistenza attraverso una pluralità di linguaggi artistici che, ancorati alle fonti storiche, possono produrre rappresentazioni originali e di alto livello culturale.



Il premio dedicato alla serie web prevede la realizzazione di almeno un episodio audiovisivo “pilota”, della durata massima di 15 minuti (inclusi i titoli di testa e di coda). Il premio dedicato al progetto di graphic novel prevede la realizzazione del soggetto e/o del trattamento di un fumetto corredato da almeno 5 tavole di prova.
Il premio dedicato alla canzone prevede la realizzazione di un singolo pezzo musicale, cantato, consegnato unitamente al testo.
Il premio dedicato al teatro prevede la realizzazione di qualunque tipo di drammaturgia, purché venga consegnata una sceneggiatura (max 20 cartelle di 2000 caratteri).
Gli iscritti under 21 e under 16 concorreranno automaticamente, al di là della sezione alla quale si sono iscritti, anche al premio giovani o giovanissimi. Sono ammessi singoli e gruppi di studenti, senza limitazione di ordine e grado, ma non intere classi.



Seminari Tutti gli iscritti potranno partecipare ai seminari organizzati dalla scuola Holden per impostare il lavoro e confrontarsi sulle tecniche narrative.


I seminari, gratuiti, si terranno nei seguenti giorni: Venerdí 24 febbraio, ore 15.00-19.00:
Sceneggiatura teatrale (docenti: Luca Scarlini & Maria Sole Limodio)
Sabato 25 febbraio, ore 9.30-13.30:
Graphic novel (docenti: Tito Faraci & Matteo Grilli)
Sabato 25 febbraio, ore 14.00-18.00:
Web series (docenti: Collettivo "La Buoncostume" & Mary Stella Brugiati)
presso la Scuola Holden, piazza Borgo Dora, 49, 10152 -Torino



Iscrizioni
L’iscrizione è per tutti libera e gratuita.
Al momento dell’iscrizione è necessario comunicare i nominativi di tutte le persone coinvolte nella realizzazione dell’opera, che devono essere tutti under 35 come da bando (a titolo di esempio: disegnatore e sceneggiatore per il progetto di graphic novel).



Per iscriversi è necessario compilare il modulo di preiscrizione alla pagina modulistica, indicando i propri dati, la sezione alla quale si intende concorrere, e la propria eventuale partecipazione ai seminari riservati agli iscritti.



Consegna opere
L’opera dovrà essere inedita e pervenire entro e non oltre il 25 aprile 2017 in due copie – recanti la dicitura “Accendi la Resistenza” sulla busta – presso Istoreto (via del Carmine 13, 10122, Torino) e via mail all’indirizzo info@accendilaresistenza.it. In caso di file pesanti si invita a utilizzare un servizio di file sharing.



La commissione, formata da storici, esperti, rappresentanti del Polo del Novecento e un comitato interno alla Scuola Holden, valuterà e giudicherà i lavori pervenuti sulla base dell’originalità e del valore artistico dell’opera, dell’attinenza alle fonti e della credibilità della ricostruzione storica.
Il 2 giugno 2017 i sei migliori lavori verranno premiati con un contributo in denaro nell’ambito di una serata dedicata alla restituzione pubblica. A tutti coloro che parteciperanno al concorso con una propria opera verranno dati in omaggio saggi e romanzi provenienti dalle pubblicazioni Istoreto e Giangiacomo Feltrinelli Editore.



Gli autori delle opere considerate meritevoli dalla giuria saranno inoltre invitati a portare a compimento il loro progetto che verrà valorizzato in occasione della Festa della liberazione dell’anno successivo.


Norme generali

  1. Le spese di spedizione delle opere sono a carico dei proponenti
  2. La partecipazione al concorso “Accendi la Resistenza” implica l’accettazione del presente bando
  3. Le copie delle opere inviate per la selezione non verranno rispedite ai mittenti
  4. L’Istoreto si impegna a dare la massima visibilità alle opere vincitrici e a conservare tutte le opere ricevute nel proprio archivio per la consultazione, nel rispetto della normativa attuale sul diritto d’autore, lasciando ai titolari dei diritti una volta conclusosi il concorso, la libertà assoluta di disporre delle proprie opere al fine di favorirne la massima divulgazione
  5. Per ogni eventuale utilizzo delle opere inviate al concorso, l’Istoreto dovrà concordarne la modalità con gli autori, fatta eccezione per l’evento della premiazione
  6. Il giudizio della commissione è insindacabile
  7. Per ogni eventuale controversia è competente il Foro di Torino