Opere

Per vedere alcune opere della passata edizione, clicca qui

2016-2017

Senza titolo

di Arianna Testa
link
Scarica Senza titolo
Categoria: gulp
Premio: Premio giovani
Note della giuria: L'autrice si mette in gioco in prima persona, dialogando direttamente col suo personaggio e rileggendo in chiave moderna i dilemmi etici della Resistenza circa la violenza, la sua necessità e le sue conseguenze. Attraverso un lavoro metanarrativo, l'autrice affronta la responsabilità del ricordo. Il suo tratto morbido mette in luce l'irreversibilità delle scelte in tempo di guerra e la responsabilità insita nel loro racconto: siamo tutti coinvolti come parte attiva della nostra memoria storica.

Le Querce di Monte Sole

di Francesco Brianzi e Alessandro Colpani
Categoria: mp3
Premio: Vincitore
Note della giuria: Tratta da una poesia di Luciano Gherardi, Le querce di Monte Sole è una canzone commovente e di pregevole fattura: arrangiata, suonata, cantata e registrata in modo altamente professionale. Armonia, melodia e ritmo richiamano gli stilemi della musica popolare riletta secondo la miglior tradizione cantautorale italiana. Il testo affronta il tema di una delle più cruente stragi nazifasciste avvenute in Italia durante la seconda guerra mondiale con profondo pathos, ma con toni privi di eccessi retorici.

Chiama ancora

di Corrado Bianchetti
Categoria: gulp
Premio: Vincitore
Note della giuria: Una storia dal respiro internazionale, con diverse ambientazioni e un impianto grafico che potenzia le capacità evocative delle atmosfere, ricostruite anche grazie a una rilettura di scene cinematografiche. L'autore fa suo l'intreccio tra ricerca storica e narrazione con questo drammatico racconto d'avventura che appassiona il lettore e, portandolo a immedesimarsi, lo riporta alla radicalità delle scelte in tempo di guerra.

Inchiostro. Storie di confine

di Lucia Fiorani e Daniele Valentino
link
Scarica Inchiostro. Storie di confine
Categoria: gulp
Premio: Vincitore
Note della giuria: Raccontare significa scegliere una prospettiva, e Inchiostro trova un luogo narrativo appassionante, orchestrando un racconto corale con al centro il potere della parola scritta. A completare l’opera, raffinata e tecnicamente ineccepibile, c’è una ricerca molto approfondita sugli eventi che hanno riguardato Trieste e i conflitti politici-nazionali prima e dopo l’8 settembre, la cui solida documentazione è stata in parte allegata, a dimostrazione dell’accuratezza del lavoro svolto. Una storia di piccoli e grandi gesti di Resistenza, che con un tratto delicato ci riporta ai valori universali della lotta ai fascismi in tutta Europa.